lunedì 14 aprile 2008

13-14 Aprile 2008 l' Italia al voto

Oggi e domani si vota per decidere chi governerà il paese nei prossimi anni. Dopo 2 anni di deludente governo Prodi, l' ombra di Berlusconi-Pinocchio torna a oscurare la nostra Italia. Non è bastato vedere Berlusconi una prima volta al governo dal 15 aprile 1994 al 16 febbraio 1996 e tornare per un Berlusconi II dal 30 maggio 2001 al 27 aprile 2006. No, noi siamo un popolo che dimentica in fretta e cancella altrettanto rapidamente le centinaia di bugie che ci sono state propinate dal Cavaliere. Se tutto andrà male domani sera sarà sancito l' inizio del Berlusconi III, e con lui inizierà la vita di questo blog, nato con lo scopo di informare, smascherare ma soprattuto ricordare tutto ciò che Berlusconi e i suoi soci faranno. Perchè ancora una volta si dirà una cosa e se ne farà un altra. Berlusconi con le sue bugie è riuscito a tenere in scacco il paese, e raramente qualcuno ha controbattuto le sue menzogne e gli ha fatto presente che "sta prendendo per le mele" i cittadini Italiani. Lui snocciola dati, parole e accuse per la maggiorparte delle volte infondate. Noi rispondiamo con le prove e con i fatti. Le bugie hanno le gambe corte, come il nostro Premier. Non sarà un caso no?

3 commenti:

Renata ha detto...

Quindi, sono la prima a commentare e devo dire che sarei stata molto contenta di sentire finalmente qualcuno disposto a puntare un fascio di luce sull'eventuale positività del nuovo Governo.Quale che sia, e parlo senza nessuna previsione in proposito. Guardare positivamente Veltroni o Berlusconi per vedere - in questa disastrata società - cosa sono in condizione di fare. Provare a lasciar lavorare in pace chiunque voglia aiutare l'Italia, costantemente messa fuori gioco da avvilenti beghe interne. Gli italiani sono nauseati da queste continue diatribe. Guardiamo i fatti ogni tanto, da chiunque vengano attuati. Con calma cercando di capire il travaglio di un popolo pieno di debiti che vorrebbe sentirsi dignitosamentre inserito nel contesto europeo e mondiale.Non mettiamoci dietro l'angolo pronti a sparare a zero. Lasciamo lavorare il pace chi vorrà farlo. E non sarà facile per nessuno.

Renata ha detto...

MI scuso con il gentile padrone di casa per essermi lasciata trascinare dai sentimenti.Ma davvero, sono esausta di constatare che c'è sempre un duello in corso mentre gli italiani aspettano, inascoltati. Grazie per la pazienza.

Caska ha detto...

la speranza e che qualcuno voglia davvero governarci e governare l' italia, non andare in parlamento per fare i propri interessi... ;)


ho letto con piacere sul tuo blog il commento al mio, ti ringrazie e sicuramente avremo modo di confrontarci e "vederci" ancora spesso qui intorno ;)